Sulla segretaria della Cgil Susanna Camusso che domenica sarà al teatro Rouge et Noir per sostenere la candidatura della sua collega siciliana, Mariella Maggio, interviene il vicepresidente designato della giunta Marano, Claudio Fava.

L’ex candidato alla presidenza della Regione per Sel e Idv ufficializza in qualche modo i malumori che Giovanna Marano ha maturato sulla presenza della leader del sindacato rosso, che le ha preferito la Maggio sposando così la candidatura di Rosario Crocetta presidente. Fava dichiara: “Risulta difficilmente comprensibile come Camusso abbia potuto decidere di trascinare il nome del più grande sindacato italiano in una competizione elettorale regionale. Chiediamo con preoccupazione e convinzione a Camusso di non fare questo torto alla Cgil”.

edd