L’Italia batte la Repubblica Ceca in tre giorni e raggiunge la finale di Fed Cup, la quinta nelle ultime otto stagioni. La protagonista indiscussa è Roberta Vinci che ha conquistato il punto decisivo del 3-1 nella semifinale con la Repubblica Ceca giocata sulla terra rossa al Circolo Tennis Palermo.

L’azzurra ha superato Lucie Safarova in tre set: 6-3 6-7(2) 6-3 in due ore e 33 minuti. La sfida si è disputata oggi a causa della pioggia che per tutta la giornata di ieri è caduta su Palermo.

Roberta Vinci dà spettacolo sin dai primi minuti, e sfoggia il suo famoso rovescio a una mano. Dopo il 3-2, arriva il break e la Vinci dopo una serie di giocate vincenti si garantisce il primo set per 6-3, dopo 41 minuti.

Nel terzo set sul 30 pari sul 3-3, Roberta Vinci inanella tre ace di fila e fa sentire all’avversaria la sua superiorità portandosi sul 4-3. La Safarova va al servizio e Roberta ha la possibilità di portarsi sul 5-3 avendo tre palle break dopo aver sciupato la prima, alla seconda non lascia scampo alla Safarova spinta dal pubblico palermitano. Nell’ultimo game la Vinci brucia due palle match e la ceca si porta in parità. Dopo il pareggio la palermitana di adozione chiude i conti facendo esplodere di gioia il circolo del tennis di Palermo. Grazie a questa vittoria le azzurre raggiungono la finale che si disputerà in Italia.

“Ho vinto grazie alla ragazze che mi hanno supportato -ha detto Roberta Vinci a Rai Sport al termine del match  – E’ stata una partita complicatissima, lei giocava bene ho cercato in tutti modi di vincere per non arrivare al doppio. Sono maturata tanto nel corso di questi anni, ho 30 anni e ho un po’ d’esperienza in più. Ora ho più fiducia nei miei mezzi ed è stata una vittoria straordinaria. Incontreremo la Russia in finale, credo si giochi in casa, e sono sicura che il pubblico ci aiuterà ancora una volta”.