Sono circa 600 gli studenti che hanno partecipato ieri a Palermo, a Villa Trabia, alla 15sima edizione della Festa dell’Europa, organizzata da Euromed Carrefour e Antenna Europe Direct di Palermo. Un evento considerato dalla Commissione europea un “momento importantissimo” per avvicinare i giovani all’Europa.

L’anno europeo per lo sviluppo, con il motto “Il nostro mondo, la nostra dignità, il nostro futuro” è tema dell’edizione 2015. In apertura i ragazzi hanno eseguito l’Inno alla gioia per poi partecipare a laboratori, giochi e attività dedicate alla geografia, diritti e cooperazione internazionale.

La manifestazione, avviata nel gennaio scorso insieme con gli insegnanti delle scuole Capuana, Sciascia, Convitto nazionale, Amari – Roncalli – Ferrara e Caponnetto, ha coinvolto anche tre giovani del Servizio di volontariato europeo (Sve) – dai 25 ai 29 anni provenienti da Cipro, Spagna e Polonia – ospitati fino a luglio nel capoluogo dell’Isola da Antenna Europe Direct, che durante incontri nelle scuole hanno risposto alle domande degli studenti sui Paesi di provenienza e fatto conoscere compiti e profili delle istituzioni europee attraverso simulazioni e giochi di ruolo.

 “Nonostante le attività siano ridotte all’osso rispetto alle prime edizioni della Festa dell’Europa per motivi di spending review – spiega la direttrice dello sportello Europe Direct di Palermo Simona Chines – notiamo un interesse crescente da parte dei ragazzi. Ci sono scuole, come l’istituto Sciascia, che partecipa da oltre 10 anni al progetto europeo Password, dedicato alla conoscenza dell’Ue, ai suoi principi, e ai suoi valori, come lo spirito di collaborazione e Unione tra i Paesi membri”