Trarre vantaggio dall’utilizzo del bene confiscato ‘Feudo di Verbumcaudo’ e trasferirlo su tutto il territorio è l’obiettivo di un gruppo di lavoro istituito all’assessorato regionale dell’Economia della Sicilia. I tecnici lavoreranno alla realizzazione di progetti per la conservazione, la salvaguardia e lo sviluppo dell’area con priorità per l’intensificazione delle colture locali, anche facendo ricorso ad attività agrituristiche.

Sono previsti, tra gli altri, progetti di formazione per potenziare l’occupazione delle risorse umane del territorio. Del gruppo di lavoro fanno parte Caterina Cannariato, dirigente del servizio Demanio del dipartimento regionale del Bilancio e del Tesoro; Emanuela Giuliano, dirigente dell’ufficio speciale per la Legalità della Presidenza della Regione; Patrizio David, sindaco del Comune di Polizzi Generosa (Palermo); Dario Cartabellotta, direttore generale dell’Istituto regionale della vite e del vino; Vincenzo Paradiso, direttore generale di Sviluppo Italia Sicilia Spa; Alessandro Ficile, presidente della So.Svi.Ma. Spa; Ettore Sanfilippo, segretario del Cda di Irfis – FinSicilia Spa; Sebastiano Torcivia, docente di Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche della facolta’ di Economia dell’Universita’ di Palermo; Ruggero Avellone, commercialista.

Le funzioni di segretario saranno svolte da Francesca Caleca, funzionario del servizio Demanio del dipartimento Bilancio e Tesoro, dell’assessorato regionale dell’Economia.