“A proposito del presidio permanente davanti allo stabilimento Fiat di Termini Imerese, il governo regionale, oltre ai buoni propositi riferiti a futuri investimenti e ad un concreto utilizzo dei Fondi Comunitari, non può più consentire alla Sicilia la perdita di alcun posto di lavoro e la vicenda della Fiat di Termini Imerese deve vederci su una posizione di costante ricerca di soluzioni e pressing sul Governo nazionale”

Lo afferma il deputato regionale Pd Mariella Maggio, che aggiunge in una nota: “Perché la rinascita della Sicilia passa anche attraverso il mantenimento dei suoi siti industriali”.