Un sequestro di atti e documenti è stato eseguito stamattina dalla polizia negli uffici del Comune di Piazza Armerina, nell’ambito dell’inchiesta aperta dalla Procura di Enna su tutti gli eventi fieristici ed espositivi organizzati o ai quali ha partecipato l’ente.

La polizia ha sequestrato l’intera documentazione sulle fiere a partire dalle proposte di partecipazione ai preventivi alle fatture liquidate, alle diverse autorizzazioni amministrative ed approvazioni di spesa da parte degli amministratori e dei funzionari comunali.

I sequestri hanno riguardato atti relativi a eventi degli ultimi due anni.

Al momento non trapela alcuna notizia sulle ipotesi di reato per cui procede il procuratore Calogero Ferrotti, né se vi siano persone iscritte nel registro degli indagati.