L’assessore all’Energia Vania Cotrafatto e il direttore generale del dipartimento, Lo Monaco, hanno approvato la richiesta del Comune di Gela inoltrata tramite il sindaco Fasulo, di destinare 10 milioni di euro al co-finanziamento del progetto dei lavori urgenti per la messa in sicurezza della sponda in sinistra idraulica, il ripristino funzionalità cunicoli di ispezione e del riefficentamento degli strumenti di misura e controllo della diga di Disueri, il cui importo complessivo ammonta a venti milioni seicento mila euro. Lo ha reso noto il governatore Rosario Crocetta.

“I restanti dieci milioni saranno stanziati domani nell’ambito dell’accordo sulle misure compensative che verrà stilato alle 11 nella sede della presidenza della Regione, che prevederanno oltre a tale intervento, anche misure per il porto, per il turismo, per il museo, di riqualificazione urbana e per il patto dei sindaci. “Con il finanziamento della diga Disueri – afferma Crocetta – si dà una risposta forte al fabbisogno di acqua sia per l’agricoltura che per uso potabile, per Gela e il suo comprensorio”.