Il maresciallo aiutante della Guardia di finanza di Agrigento, Pietro Fabrizio, ha salvato in via Mazzini un romeno di 34 anni, residente a Raffadali.

L’uomo, colto da improvviso malore, è caduto a terra battendo la testa. Ne è seguita una crisi epilettica e un blocco respiratorio. Il militare ha prestato soccorso, salvando il giovane, che è stato portato all’ospedale “San Giovanni di Dio”.

Un intervento immediato il suo, come aveva fatto il 22 dicembre scorso il collega appuntato Andrea Stamerra che, libero dal servizio, aveva salvato, sempre ad Agrigento, un bambino di due anni e mezzo in preda a convulsioni che gli avevano causato un arresto cardiaco.