Firmato l’accordo decentrato per i dipendenti del Comune di Palermo. I sindacati, dopo la trattativa con l’amministrazione comunale, sono riusciti a firmare l’accordo che salvaguarda le economie anno 2014, per un ammontare di circa 2 milioni e 150.000 mila euro.

“Le economie – dicono Nicola Scaglione e Giuseppe Badagliacca segretari provinciali del Csa – saranno distribuite con la produttività dell’ultimo quadrimestre 2015. Già questo sarebbe stato motivo sufficiente per firmare l’accordo, ma oltre a quanto detto sono state accolte alcune delle nostre richieste sulla produttività delle fasce “A e B”, che nel tempo avevano subito delle penalizzazioni, ottenendo un incrementato del 15% della produttività. Inoltre, sono state accolte le nostre richieste in merito all’adeguamento dell’indennità di responsabilità per alcune categorie: responsabile capo impianto sportivo, postazione decentrata, canile municipale e Ude; viene altresì adeguata l’indennità di responsabilità per 35 responsabili gestione verde”.

Le economie verranno distribuite con la produttività dell’ultimo quadrimestre 2015. Alla Categoria A andranno 250,24 euro, alla categoria B pos giur B1 277.44 euro, alla categoria B B3 340 euro, alla categoria 397,36 euro, alla categoria D D1 416,28 euro, alla categoria D3 487,24 euro.

“Il risultato non è certo esaustivo, ma ha gettato le basi per una contrattazione giuridica ormai ineludibile a partire già dall’12 di Gennaio 2016 – aggiungono Scaglione e Badagliacca – Il Csa rimarca la posizione di traino nell’azione sindacale svolta al comune di Palermo, che ha costretto le altre organizzazioni a firmare un accordo di responsabilità. Il Csa con la contrattazione e restando sempre al tavolo, ancora una volta ha dimostrato di porre al centro della propria azione sindacale gli interessi dei lavoratori e non l’interesse degli apparati”.