Duemila chili di rifiuti sommersi sono stati rimossi dal porto di Stazzo, frazione di Acireale, nell’ambito della nona edizione della Festa del Mare.

Alla manifestazione, organizzata nel Porto di Stazzo dall’ associazione culturale “Gruppo Liberi Artisti”, con il patrocinio della Città di Acireale e la collaborazione della Capitaneria di Porto di Catania – delegazione di Santa Tecla – e del Demanio marittimo di Catania, hanno partecipato circa 150 subacquei, 80 scout dei gruppi Riposto 1, Aci sant’Antonio 1 e Acireale 5, associazioni e cittadini volontari.

Nella spiaggia gli scout e i volontari hanno raccolto ben 100 sacchetti di rifiuti di ogni genere, mentre i fondali sono stati ripuliti dai sub che hanno riportato sulla terra copertoni, lamiere ed altra spazzatura.

Nonostante il clima non sia stato dei migliori – commenta l’assessore acese all’Ambiente Francesco Fichera – l’obiettivo è stato raggiunto e in tanti hanno voluto esserci e darci una mano a ripulire la spiaggia e i fondali marini”.

Il rappresentante dell’amministrazione di Acireale ha sottolineato come “i duemila chili di materiale raccolto sono la testimonianza del mancato rispetto dell’ambiente”.