“La Sicilia non può permettersi di perdere un solo euro di fondi comunitari: serve un’azione coordinata di governo regionale, governo nazionale e forze politiche per chiedere di spostare in avanti la scadenza per la rendicontazione dei fondi relativi al programma 2007/2013, il cui termine ultimo è il prossimo 31 dicembre”. Lo dice Giovanni Panepinto, deputato regionale del PD.

“Chiederò al segretario regionale del Pd Raciti di avviare un percorso d’intesa con il presidente Crocetta e il sottosegretario Faraone – aggiunge Panepinto – ognuno deve fare la propria parte: la Regione metta a disposizione personale adeguato, il governo nazionale sostenga la Sicilia, il Partito Democratico attivi i propri parlamentari a Bruxelles”.

“I fondi a disposizione – aggiunge Panepinto – possono essere spesi bene e in tempi rapidi utilizzando i progetti dei PIST (Piani integrati sviluppo territoriale): è indispensabile portare risorse nei territori e rilanciare sviluppo e occupazione”.

La Sicilia chieda la proroga della scadenza rispetto ai fondi 2007/2013 – conclude Panepinto – per non perdere questa importante occasione di crescita”.