“Dopo anni di programmazione caratterizzata dalla frammentazione della spesa, la Sicilia ha invertito la rotta: con l’ok definitivo al Po-Fesr 2014/2020 che porterà nella nostra isola 3,41 miliardi, si è scelta una strategia mirata che destina un terzo delle risorse al Turismo ed ai Beni culturali”. Lo dice Antonello Cracolici, presidente del gruppo Pd all’Ars.

“Una visione strategica – aggiunge Cracolici – che è stata apprezzata anche a Bruxelles. Adesso si attivino i bandi e ci si concentri, con gli attori locali dello sviluppo, per mettere in piedi un ‘grande patto’ per la rinascita della Sicilia”‎.