Si fermeranno domani, dalle 11 e sino alla fine dell”orario di lavoro, i lavoratori forestali per protestare contro la mancanza di risorse economiche necessarie per l’effettuazione delle giornate previste per legge dei 151nisti, 101nisti e 78isti sino alla fine dell’anno.

Le segreterie regionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, vista la grave situazione, hanno chiesto un incontro urgente al presidente della Regione Crocetta e hanno proclamato una serie di iniziative fra cui, domani stesso, un presidio sotto la sede della presidenza della Regione.

I sindacati sottolineano come “i tempi siano veramente stretti e c’è il rischio concreto che i lavoratori non possano completare le giornate previste per legge entro il 2014. A questo – evidenziano i segretari provinciali Calogero Cipriano, Giovanni Mastroeni e Salvatore Orlando – bisogna aggiungere che i lavoratori forestali ancora non hanno percepito gli stipendi dei mesi di agosto e settembre e non vi è alcuna notizia su quando verranno corrisposti”.