La Questura di Ragusa ha diffuso le foto trovate sul telefono cellulare del cittadino siriano di 20 anni, fermato dopo lo sbarco a Pozzallo. C’è una foto in cui l’uomo ha un mitra in mano. Il migrante, di cui non sono state fornite le generalità, è sospettato di avere legami con l’Isis e con il gruppo di combattenti in Siria. In altri scatti ci sono chiari riferimenti all’Isis.... Leggi tutto