Matteo Renzi? Aspetto… Sicuramente sta dimostrando almeno una certa spudoratezza. Prima non mi piaceva per niente. Oggi sto aspettando, potrebbe essere anche buono…”. Da Catania, dove ha presentato la rassegna di appuntamenti culturali di cui è direttore artistico, Franco Battiato si sbilancia sul presidente del Consiglio  ammettendo che potrebbe cambiare idea “in positivo”.

Il cantautore è tornato a parlare anche del governatore Rosario Crocetta di cui è stato assessore: “Doveva approfittare della mia uscita per licenziare tutti – ha detto Battiato – allora diventava una specie di Federico II di Svevia. Ma siccome non lo era, pazienza…”.

“La Natura della Mente” è il festival promosso e coordinato dal Comune di Catania e prodotto da International Music and Arts sotto la direzione artistica di  Battiato, che proporrà dal 24 al 31 maggio una serie di appuntamenti . Torna dunque il sodalizio tra il sindaco di Catania, Enzo Bianco, e Franco Battiato che fu direttore artistico delle “Estati” catanesi negli anni Novanta.

Battiato ha spiegato che il titolo del Festival “è un’espressione tibetana utilizzata per ribadire che il mondo non si è creato da solo ma viene creato dalla nostra mente. Un Festival – ha concluso  – che dedichiamo idealmente al geniale fisico catanese Ettore Majorana, pioniere della meccanica quantistica, misteriosamente scomparso nel 1938 e al quale abbiamo riservato uno degli appuntamenti pomeridiani”.