Una piazza o una via catanese alla memoria di Giorgio Almirante, fondatore del Msi e leader indiscusso della destra italiana del dopoguerra.

La richiesta, già inoltrata al sindaco di Catania, arriva dal componente della Assemblea Nazionale di Fratelli d’Italia, Luciano Zuccarello che nella lettera inviata a Bianco specifica: “il suo impegno politico sul territorio  è caratterizzato  dalla sua costante presenza; è  stato promotore di un processo di evoluzione della Destra Italiana ed è stato da esempio per una intera generazione di giovani”.

L’idea di intitolare una via cittadina ad Almirante non è certo una novità. In passato altri esponenti politici hanno chiesto che si ricordasse il leader del Msi intitolandogli una strada o una piazza di Catania.  Proprio lo scorso 24 agosto l’eurodeputato di Forza Italia, Salvo Pogliese, aveva riproposto la questione dicendo di ritenere “stucchevole, e propria di chi si ostina a vivere nel passato, nonostante siano trascorsi settant’anni dal dopoguerra, la polemica contro la meritoria proposta di dedicare vie a Giorgio Almirante nei Comuni dell’Etna”

“Fino ad oggi – continua invece Zuccarello – oltre 150 comuni hanno intitolato una via, una piazza o un parco  a Giorgio Almirante riconoscendo l’importanza del suo ruolo politico e civile”.

Nel quartiere Canalicchio, nel territorio di Tremestieri etneo, qualche tempo fa è stata inaugurata una strada che porta il nome del fondatore del Msi.