La Polizia di Stato a Palermo, nel corso dell’ultimo week-end, ha proceduto all’arresto di cinque malviventi, nel contesto di tre distinti episodi, due di furto ed uno di spaccio.

Gli arresti sono il risultato di una capillare presenza sul territorio e di una efficace azione di prevenzione e, allo stesso tempo, repressione dei reati di strada, realizzate dalle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

In via Galvani, durante il passaggio di una Volante, sette giovani sono stati sorpresi mentre, sembrava, stessero scambiandosi qualcosa; immediate sono scattate le perquisizioni che hanno individuato, all’interno di un ciclomotore, nella disponibilità di uno dei sei, I.F. 25enne, circa 35 grammi di marijuana. Il giovane è stato tratto in arresto.

In via Lo Bianco, nel quartiere Oreto, due poliziotti, liberi dal servizio, hanno notato sopraggiungere a gran velocità tre giovani a bordo di due ciclomotori; osservata la destinazione dei tre, gli agenti hanno capito come qualcosa non andasse quando hanno visto i tre avvicinarsi ad uno scooter che risultava rubato due giorni prima.

Quest’ultimo mezzo era stato già parzialmente smontato e, compatibile per marca e modello a quello di uno dei malviventi, sarebbe servito, evidentemente, per fornire pezzi di ricambio. I tre, G.M., anni 24, F.A, anni 28 e G.D.L., anni 22, provenienti dal quartiere Zisa e da Monreale, sono stati tratti in arresto.

Infine, anche in viale Francia, la scorsa notte, provvidenziale il passaggio di una volante: agli agenti non sono sfuggiti le movenze sospette di due giovani a bordo di uno scooter: il passeggero del mezzo è risultato gravato da numerosi precedenti di polizia ed attualmente sottoposto alla detenzione domiciliare, provvedimento apertamente violato. A distanza di 24 ore, gli stessi poliziotti che lo avevano sorpreso, per altro in compagnia di un pregiudicato, gli hanno notificato un provvedimento di revoca della detenzione domiciliare e lo hanno tratto in arresto.