Furto di energia elettrica in una polleria di Terrasini, importante centro alle porte di Palermo. La polizia, ieri sera, nell’ambito dei controlli disposti dal Questore di Palermo, ha compiuto un blitz in una serie di esercizi commerciali del comprensorio partinicense.

A Terrasini, i poliziotti, coadiuvati da personale Enel, hanno scoperto una polleria alimentata di luce attraverso un contatore al quale era stato applicato un magnete, strumento, con consuetudine, utilizzato per pepetrare simili reati.

Per scongiurare sanzioni e denuncia penale, a nulla è valsa la vicinanza al contatore di una vistosa rappresentazione di San Giuseppe.

A rispondere del reato di furto di energia elettrica saranno l’amministratore unico dell’esercizio ed una dipendente che, nell’occorso, ha ammesso di avere posizionato il magnete. I controlli proseguiranno senza sosta nel capoluogo ed in provincia.