Nella mattina del 23 luglio i Carabinieri della stazione di Monreale hanno arrestato D.A.G., ventiseienne, poiché è stata sorpresa ad alterare i consumi della casa di cura da lei gestita.

In particolare, i tecnici della squadra Enel hanno riscontrato, al momento del controllo, un abbattimento del 98,63% dei consumi, dovuto all’apposizione di un grosso magnete sopra al contatore. Pertanto, degli effettivi consumi ne venivano pagati solo 1,37%.

La donna, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ha atteso in regime di arresti domiciliari il rito direttissimo che si è concluso con la convalida dell’arresto e l’immediata scarcerazione per i richiesti termini a difesa.