L’assemblea dei soci della della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto Falcone Borsellino, ha approvato oggi all’unanimità il bilancio di esercizio 2014 e designato, dopo le operazioni di voto sulle liste presentate dai soci, i consiglieri che comporranno il consiglio di amministrazione.
All’assemblea erano presenti i rappresentanti dei maggiori soci: per la Pr

ovincia (libero consorzio di Palermo) il commissario straordinario Manlio Munafò, per il Comune di Palermo il sindaco Leoluca Orlando, per la Camera di commercio il commissario straordinario Alessandra Diliberto, per il Comune di Cinisi Giangiacomo Palazzolo e per Confindustria il presidente provinciale Alessandro Albanese.

I designati nel Cda sono: Tommaso Dragotto e Giorgio Di Marco sostenuti dalla Provincia; Fabio Giambrone e Giovanni Scalia, sostenuti dal Comune di Palermo, Comune di Cinisi; Giuseppe Todaro, sostenuto dalla Camera di commercio e Confindustria.

Nei prossimi giorni l’assemblea dei soci dovrà riunirsi in seduta straordinaria per la modifica dell’articolo 21 dello statuto sui requisiti dell’amministratore delegato, richiesta da Provincia e Camera di commercio.
Nominato anche il Collegio sindacale con la sola conferma di Carlo Catalano (Comune di Palermo) e con le designazioni di Aniello Castiello (Mef), Calogero Gagliano (Camera di commercio) e Paolo Ancona (Provincia).

Durante l’odierna assemblea societaria della Gesap, l’Amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco, Leoluca Orlando e dall’assessore al Bilancio, Luciano Abbonato, ha espresso, così come hanno dichiarato gli altri soci, apprezzamento e soddisfazione per l’operato della società negli ultimi due anni, che ha finalmente prodotto, per il secondo anno consecutivo, consistenti utili di esercizio. L’Amministrazione comunale ha, altresì, confermato l’apprezzamento per l’azione anticorruzione, per la rimozione del direttore generale e per la costituzione di parte civile, dopo il gravissimo episodio che ha coinvolto l’ex vicepresidente Roberto Helg.

“Ritengo inoltre di dover sottolineare – ha dichiarato Orlando – il notevole incremento di voli diretti, di hub, di compagnie operanti e di passeggeri, con grande beneficio per la realtà palermitana e per l’intera Sicilia occidentale. L’Amministrazione ha manifestato apprezzamento per l’informativa ricevuta dal Cda sui positivi aspetti finanziari, che consentono di sostenere il piano di investimenti, assicurando in tal modo un equilibrio fra risorse finanziarie e sviluppo infrastrutturale dell’aeroporto”.

Di tutto ciò il sindaco ha informato che darà comunicazione diretta al Ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio. Inoltre, in previsione dell’assemblea straordinaria dei soci, avente ad oggetto la modifica dell’articolo 21 dello Statuto, con la richiesta dell’eliminazione dei requisiti professionali dell’amministratore delegato da parte dei commissari della Provincia e della Camera di Commercio, il sindaco ha, infine, fatto presente di aver inoltrato specifica informativa alla Procura della Repubblica e all’Anac, rilevando, anche in questo caso, un anomalo comportamento di silenzio da parte dell’Enac.

L’amministrazione comunale ha rilevato, altresì, il comportamento dell’Enac che, attraverso le esternazioni del suo presidente, hanno rischiato di produrre effetti destabilizzanti, con grave pregiudizio per l’azione di moralizzazione e per lo stesso valore dell’azienda, che l’Amministrazione comunale ha interesse a salvaguardare.