“Giù le mani da Gesap”. Il M5S all’Ars “mette in guardia dai pericoli che potrebbero derivare da operazioni poco trasparenti sull’azienda in occasione dell’imminente modifica dello statuto”.

“Abbiamo appreso – dice il deputato Giorgio Ciaccio – che la Gesap, su richiesta di uno dei soci, si accinge a cambiare lo statuto. Apparentemente un’operazione più che legittima, ma che potrebbe essere volta ad eliminare i pochi paletti sui criteri per la nomina dell’amministratore delegato. Cosa che Crocetta, tramite il commissario della Provincia, potrebbe gestire per alimentare un consenso ormai quasi del tutto scomparso“.

“Per questo – continua Ciaccio – chiediamo a Munafò di ritirare la richiesta di modifica dello statuto prevista in via straordinaria il primo di luglio. Gesap è un asset strategico per l’intera Sicilia e bisogna smetterla di giocare al ribasso, solo per fare clientele e per regalare a qualcuno l’ennesima poltrona”.