Si terrà sabato 12 dicembre, presso i Cantieri Culturali della Zisa a Palermo, alle ore 16.00 la “Giornata dell’Accoglienza”, organizzata dall’Assessorato Regionale Famiglia, Politiche Sociali e Lavoro – Ufficio Speciale Immigrazione, congiuntamente con l’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, il Comune di Palermo e l’Aeroporto di Palermo.

Per la prima volta discuteranno le massime autorità dell’Isola e della città di Palermo, nonché vari esperti di alto livello, sul tema dell’immigrazione e dell’accoglienza che vede la Sicilia ormai da anni in prima linea.
Grazie all’iniziativa del nuovo Ufficio Speciale Immigrazione della Regione, verranno valutate le proposte relative ad una migliore accoglienza ed una maggiore integrazione degli stranieri immigrati nel nostro territorio, che peraltro ogni anno perde un importante pezzo della popolazione indigena.

Tra rifiuto e disinteresse rispetto al fenomeno dell’immigrazione massiccia, ci dovrà essere una terza via per la Sicilia che potrebbe diventare un modello virtuoso anche per altre regioni periferiche dell’Unione Europea. Un modello che vuole coniugare la grande ospitalità dei siciliani con la volontà e le capacità di molti immigrati per costruire insieme un modello di convivenza, tenendo conto della crescente importanza geopolitica della Sicilia al centro di un Mediterraneo in grande fermento.

La giornata avrà inizio alle ore 16 con una tavola rotonda, moderata dal giornalista della radio televisione tedesca Karl Hoffman, presso la Sala De Seta, con l’accompagnamento delle Voci Bianche e Coro Arcobaleno della Fondazione Teatro Massimo di Palermo, cui prenderanno parte: Rosario Crocetta, Presidente della Regione Siciliana; Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo; Mario Morcone, Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno; Giovanni Salvi, procuratore Generale della Repubblica di Roma; Gianluca Miccichè, Assessore Regionale alla Famiglia; Carlo Vermiglio, Assessore Regionale ai Beni Culturali; Fabio Giambrone; Presidente Gesap, Maria Antonietta Bullara, Dirigente Generale Dipartimento Regionale Famiglia.

A partire dalle 18.00 presso le Botteghe dei Cantieri, è prevista una degustazione multietnica di piatti tipici ad opera delle comunità presenti.

Dalle 19 in poi, nuovamente presso la Sala De Seta, spettacoli, suoni, colori e musiche.

“Un’iniziativa- sottolinea l’Assessore Regionale alla Famiglia, alle politiche sociali ed al Lavoro Gianluca Miccichè – che ha l’obiettivo primario di coniugare confronto e interazione tra le diverse comunità che arricchiscono quotidianamente il nostro patrimonio umano e culturale e che vuole, altresì, offrire una vera occasione per contribuire tutti insieme alla realizzazione di condizioni per un futuro migliore e sempre più aperto alla dimensione dell’incontro e del dialogo”