“Quello che non dovrebbe accadere è che i servizi di sicurezza possano by-passare o impedire che alcune notizie di reato arrivino all’autorità giudiziaria o acquisire in anteprima notizie di reato per fare in modo che poi non arrivino all’autorità giudiziaria. Purtroppo temo che in qualche caso questo sia accaduto”. Lo dice Alfonso Sabella, ex pm antimafia a Palermo, a ‘Presadiretta’, il programma di Riccardo Iacona in onda questa sera su Rai3, in onda questa sera su Rai3, per la puntata dal titolo “Matteo Messina Denaro”.

Il magistrato, già capo del servizio ispettivo del Dap, intervistato da Danilo Procaccianti, parla dei rapporti tra servizi segreti e amministrazione penitenziaria e sugli accessi dei servizi segreti nelle carceri.