Johann Wolfgang von Goethe fu uno dei più importanti letterati tedeschi della seconda metà del Settecento. Si interessò di poetica, letteratura e teatro, ma anche di teologia, filosofia e arte. Fu influenzato dall’ambiente culturale del tempo, e in particolare dal pensiero di Hegel e Schelling.

Il Faust è considerato il suo capolavoro, ma essendo Goethe profondo conoscitore delle altre culture e in particolare amante della nostra terra, vi dedicò un intero libro dal titolo: “Viaggio in Italia” (in tedesco Italienische Reise), un viaggio che si protrasse per circa due anni.

Goethe nel Bel paese girò da nord a sud, descrisse luoghi, incontro persone, e fece anche nuove esperienze, lui che in passato aveva scritto numerose poesie d’amore e romanzi di passione, scoprì l’amore fisico e sensuale proprio in Italia.

Il suo è un diario che descrive l’Italia, ma ci fa conoscere anche il lato più umano e sensibile dello stesso scrittore, che ne parla con i suoi inconfondibili occhi, e inoltre è una riflessione su arte, cultura e letteratura.