Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva, nella seduta odierna, il decreto legislativo che detta le nuove norme di attuazione dello Statuto della Regione Siciliana in materia di credito e risparmio“. Lo rende noto l’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao.

“Si tratta di un provvedimento di portata storica – aggiunge Armao – che, dopo sessant’anni, il testo precedente risaliva infatti al 1952, attribuisce alla Sicilia strumenti normativi moderni e coerenti con l’ordinamento europeo. Il testo, che scaturisce dalla collaborazione tra la Regione e la Banca d’Italia, regola le competenze regionali sulle banche, a partire dall’avvenuto riconoscimento dell’Osservatorio regionale sul credito, che è diventato un riferimento anche per il legislatore statale che lo ha recentemente introdotto a livello nazionale e il cui compito è quello di monitorare le condizioni bancarie praticate in Sicilia a famiglie e imprese, adottando iniziative conseguenziali nel confronto costante con il sistema bancario regionale”.

clap