Secondo la classifica pubblicata stamani dal Sole 24 Ore il migliore dei sindaci siciliani è sempre, Marco Zambuto, primo cittadino di Agrigento ed unico amministratore nella speciale top ten redatta da Ipr Marketing. Il sindaco della città della Valle dei Templi è nono con un consenso del 60 per cento, ma con una flessione del -14,74 per cento rispetto al giorno delle elezioni.

E’ dodicesimo il palermitano, Leoluca Orlando che rimane stabile, ma perde il 13,43% rispetto al giorno del voto. Quindicesima piazza per il 5Stelle Federico Piccitto, alla guida di Ragusa, che tuttavia lascia per strada circa l’undici per cento dei consensi rispetto ai dati dell’elezione. Trentaseiesima piazza per Giancarlo Garozzo di Siracusa che subisce una leggera flessione dello 0,7 per cento rispetto al giorno in cui è stato eletto alla guida della città aretusea.

Rimane stabile anche il consenso nei confronti del sindaco di Catania, Enzo Bianco che, secondo la classifica del Sole 24 ore, è al 53esimo posto. Il primo cittadino del capoluogo etneo ha implementato di meno di un  punto percentuale il suo gradimento rispetto al giorno delle elezioni (guadagna lo 0,9 per cento).

Per il Sole 24 Ore è sessantatreesimo il sindaco di Caltanissetta, Michele Campisi, che stacca di dieci posizioni il pacifista messinese Renato Accorinti, che  perde però il 4,67% dei consensi rispetto all’elezione. Ottantaquattresimo posto per Paolo Garofalo di Enna, mentre è ultimo dei siciliani il sindaco di Trapani Vito Damiano, all’89/mo posizione della classifica, che perde 7,6 punti percentuali rispetto all’elezione.

Il primo è il sindaco di Pavia, Alessandro Cattaneo che guadagna il 13,6 per cento.