Sono disperate le condizioni di salute di Agostino Cossentino, il trentunenne rimasto gravemente ferito nell’incidente stradale di ieri sera sulla statale 113 a Partinico.

Il giovane si trova ricoverato al Trauma Center dell’ospedale Villa Sofia di Palermo, è in coma, i primi esami hanno evidenziato un edema celebrale diffuso.

I medici praticheranno in mattinata un “device” per misurare la pressione intracranica e stabilire come intervenire, in giornata Agostino Cossentino sarà trasferito nel reparto di Rianimazione. Il terribile incidente si è verificato intorno alle 19.30 di ieri nei pressi dello Scià Martin sulla 113. Violentissimo l’impatto tra la BMW di grossa cilindrata con a bordo il trentunenne e una Toyota Corolla guidata da un anziano partinicese.

Il centauro si dirigeva verso Partinico, l’automobilista viaggiava in direzione dello svincolo autostradale, quando per cause in fase di accertamento i due mezzi si sono scontrati quasi frontalmente.

Il motociclista è stato sbalzato dal sellino per decine di metri, soccorso dai sanitari del 118 di Balestrate, le sue condizioni sono apparse subito gravi e dall’ospedale di Partinico è stato trasferito a Villa Sofia, dove si trova ricoverato in prognosi riservata.

Agostino Cossentino stava rientrando a casa da lavoro, tecnico sanitario di radiologia, è l’amministratore della “Medica s.r.l. – Centro Diagnostica per Immagini” di Cinisi. Sull’incidente indagano i carabinieri della compagnia di Partinico.