I carabinieri hanno arrestato Stefano D’Atria, 26 anni, per detenzione di arma abusiva. Nel corso della perquisizione nell’abitazione nel quartiere Ballarò a Palermo, i militari hanno trovato un taglierino, un passamontagna, una pistola a salve priva di tappo rosso, e di una penna-pistola costruita artigianalmente.

L’arma da fuoco è poco più grande di una penna per scrivere. E’ costituita da un tubo in ferro al cui interno viene inserita la cartuccia, una canna e una molla collegata a un percussore che consente lo sparo. La piccola pistola artigianale poteva essere facilmente nascosta. D’Atria si trova ai domiciliari in attesa della direttissima.