Quindici panetti di hashish nascosti sotto il cruscotto dell’auto. Viaggiava con questo carico, che avrebbe potuto fruttare anche fino a 15mila euro, un insospettabile agricoltore fermato ieri dalla squadra mobile di Ragusa in una delle strade secondarie che collegano il capoluogo ibleo a Catania.

Si tratta di un incensurato di 36 anni, originario di Caltagirone, ma residente a Ragusa, che secondo i poliziotti sarebbe un corriere della droga che soprattutto in estate è particolarmente richiesta nelle zone di villeggiatura della riviera ragusana. 

Gli agenti lo hanno fermato dopo l’incontro con due ragazzi in una piazzola di sosta. Ad insospettire gli uomini della Squadra Mobile sarebbe stato l’atteggiamento dell’uomo che  è stato  trovato con la testa china mentre cercava di smontare una parte del cruscotto.

Sono stati gli agenti a proseguire le operazioni di smontaggio e con grande sorpresa hanno scoperto oltre un chilo e mezzo di hashish suddiviso in 15 panetti.

L’auto, una Fiat Punto, è stata totalmente smontata dagli uomini della narcotici per appurare che non vi fossero altri nascondigli, mentre l’uomo è stato condotto in carcere. Secondo la Polizia l’agricoltore stava tornando da Catania dove si sarebbe rifornito di droga. 

Intanto i due giovani, fermati assieme all’arrestato, sono stati rimessi in libertà, ma sono sospettati di essere coinvolti in un affare legato al mondo degli stupefacenti. In particolare uno dei due aveva già precedenti specifici.

Sul mercato, in base alla media dei prezzi che in estate sale moltissimo, la droga avrebbe  potuto fruttare fino a 15.000 euro.