La vicenda ‘Humanitas’ rischia di far passare in sordina il progetto del governo, che sta predisponendo il taglio di circa 1.500 posti letto per acuti nella sanità pubblica e privata in Sicilia: questo prevede, infatti, piano di riorganizzazione predisposto dall’assessorato. Per quel che mi riguarda, ribadisco che l’orientamento della commissione Sanità all’Ars sarà quello di bocciare un taglio di queste proporzioni”. Lo dice Pippo Digiacomo, presidente della commissione Sanità all’Ars, intervenendo sulle polemiche scoppiate sul progetto di ampliamento della clinica oncologica Humanitas a Misterbianco.

Al centro della delibera dell’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, che ha dato il via libera alla bozza di accordo fra i suoi uffici e il centro Humanitas di Milano per la previsione di un aumento di 50 posti letto dall’attuazione dotazione di 88. “Certo – aggiunge – se poi qualcuno aveva in mente di tagliare 1.500 posti e contemporaneamente aumentarne 50 in un una struttura privata, sarà bene andare ancora più a fondo in questa vicenda”.