Dopo l’ipotesi di un ticket Musumeci-Ferrandelli, lanciata a Catania dallo scrittore Pietrangelo Buttafuoco nel corso della manifestazione ‘Diventerà bellissima’ i partiti ed i movimenti del centrodestra si guardano intorno per immaginare possibili nuovi scenari.

Angelo Attaguile, coordinatore nazionale di Noi con Salvini, non boccia del tutto la proposta immaginata dal giornalista e che gli stessi Ferrandelli e Musumeci hanno commentato, ma certamente avanza qualche dubbio che pensa già di superare aprendo di fatto all’ex presidente della Provincia di Catania ed all’ex deputato regionale del Pd.

“Bene l’intesa trasversale per il dopo Crocetta – dice – ma più che un ticket noi riteniamo che la migliore soluzione sia quella di un team di cui faccia parte anche Pietrangelo Buttafuoco, profondo conoscitore della storia di Sicilia e della politica siciliana”.

Attaguile, che ha radunato a Nissoria, in provincia di Enna, tutti i quadri dirigenti siciliani del movimento che fa capo al leader della Lega ha aggiunto: “Potrebbe essere un grave errore quello di partire dai numeri piuttosto che da un programma capace di aggregare trasversalmente tutte le energie sane dell’isola, al di fuori dei tradizionali e inattuali steccati partitici”.

Il 26 settembre, per esempio, ci ritroveremo a Palermo per un interessante convegno assieme ad Armando Siri, responsabile nazionale Economia di ‘Noi con Salvini’ e Toni Iwobi responsabile federale Immigrazione Lega”.

Angelo Attaguile ha anche sottolineato come ‘Noi con Salvini’ e Lega Nord ben presto diventeranno un unico partito a livello nazionale: “ ‘Noi con Salvini’ è solo un movimento fondato col proposito di raccogliere le adesioni di uomini e donne che s’identificano nei nostri valori, ma alle nazionali è naturale che correremo con un partito unico da Sud a Nord, che sia Lega Italiana o Lega Italia o Lega dei Popoli questo si vedrà”.

Il prossimo  26 settembre a Palermo è in programma un altro meeting a cui parteciperanno Armando Siri, responsabile nazionale Economia di ‘Noi con Salvini’ e Toni Iwobi responsabile federale Immigrazione Lega.