“Gli avvocati Giulia Aondio e Maurizio Scaccabarozzi del Foro di Lecco, difensori dei calciatori Matteo Bruscagin (difensore dell’US Latina Calcio) ed Andrea Barberis (centrocampista dell’AS Varese 1910), con il presente comunicato intendono affermare l’assoluta estraneità dei propri assistiti ai fatti relativi all’inchiesta catanese denominata i “Treni del gol”.

Gli avvocati di Bruscagin e Barberis “confidano che già in sede di indagini si potrà dimostrare come tale coinvolgimento sia basato su mere millanterie, giungendo pertanto ad una pronta archiviazione della loro posizione, anche  tutela delle rispettive società e dei loro tifosi”.

“Si diffidano – conclude il comunicato -pertanto organi di stampa e soggetti terzi, anche in relazione ai commenti rilasciati sui social network, dal rendere dichiarazioni diffamatorie e lesive della professionalità dei giocatori Bruscagin e Barberis, riservata in caso contrario ogni azione di tutela”.