Olio, abiti attillati, borchie, tutti elementi che rimandano allo stereotipo omosessuale. E se invece nella realtà fosse esattamente il contrario? O meglio, se gay o etero poco importasse…

La squadra di football americano Lions Bergamo aderisce all’iniziativa “Le cose cambiano” contro l’omofobia con un video ironico e riflessivo in cui i giocatori ci mettono la faccia (e non solo) per mostrare come anche il più mascolino degli sport possa nascondere aspetti ritenuti superficialmente appartenenti al mondo omosessuale.

Una scritta compare senza mezzi termini nella clip: “Uno di noi è gay, ma il culo ve lo facciamo tutti”.

Nei giorni scorsi, anche la squadra di basket dell’Orlandina aveva voluto testimoniare il proprio “no” all’omofobia con un video e indossando un paio di lacci color arcobaleno.

Guarda anche:

L’amore gay visto dai bambini

Baci appassionati tra perfetti sconosciuti

Cosa succede quando lui e lei si innamorano