Il piatto di questa domenica è tipicamente modicano e può apparire un po’ complesso.

Il segreto sta nel Mosto cotto, ossia il vino messo a bollire prima che fermenti. Questo, infatti, va cucinato con la cenere o con una pietra calcarea tenera.

Sono poche ormai le persone che riescono a fare questo piatto a casa (noi lo abbiamo chiesto alla signora Maria) ma vi assicuro che la bontà è garantita!

Ingredienti:

2 litri di Mosto cotto e precedentemente addolcito
500 kg di farina di grano duro
1 pizzico di sale
Mandorle tritate
Cannella

Preparazione:

Mescolare la farina e un po’ di mosto diluito con acqua. Aggiungere un pizzico di sale e impastare il tutto fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Stirare poi una foglia di pasta dello spessore di circa ½ cm, ricavarne delle piccole strisce per poi tagliarle in rettangolini. Per dare la forma dei famosi ‘lolli’, bisogna passarli su di una tavoletta creata appositamente (si trova tra gli utensili da cucina) oppure ci si può servire di una semplice forchetta.

I lolli vanno poi cotti nel mosto, precedentemente messo a bollire. Lasciare cuocere per circa 20 minuti. A cottura ultimata, sistemarli nei piatti, spolverizzandoli di mandorle tritate e cannella.