Presso gli uffici Sac è stato presentato stamattina l’accordo di co-marketing tra le compagnie aeree Vueling e Volotea, gli albergatori e gli enti e le associazioni del territorio per promuovere la Sicilia nel periodo di bassa stagione. La specifica offerta turistica è già iniziata e si concluderà in primavera (30 aprile 2015).

Il progetto, promosso da Sac e denominato “Sicilia d’Inverno 2015”, parte dall’esperienza dello scorso anno e contempla stavolta l’adesione delle strutture ricettive di tutte le province siciliane, vedendo quindi l’aeroporto di Catania come porta d’ingresso per visitare l’intera Sicilia.

In pratica il viaggiatore che prenota sul portale www.siciliadinverno.it e soggiorna almeno per 2 notti in una delle strutture ricettive siciliane aderenti all’iniziativa ha diritto ad una serie di agevolazioni come il contributo sul viaggio, a prescindere dal mezzo utilizzato, per un importo di almeno il 20% del costo delle camere prenotate, che l’hotel prescelto riconoscerà all’utente come sconto al saldo del conto. Inoltre si ha l’opportunità di acquistare un biglietto aereo con uno sconto di 20 euro a persona sui voli andata e ritorno su Catania con le compagnie aeree Vueling e Volotea.

Insomma, in base alle varie combinazioni, si può vivere un week end in Sicilia, comprensivo di volo e 2 pernottamenti, a partire da 140 euro a persona.

L’iniziativa, promossa da Sac e realizzata e gestita da Siracusa Turismo, ha avuto il sostegno, la condivisione e il supporto di vari enti e associazioni, quali le Camere di commercio di Catania, Ragusa e Siracusa, Confindustria Turismo e Alberghi Sicilia, Confcommercio Federalberghi Sicilia, Confesercenti AssoTurismo Sicilia, Distretto Valle dei Templi e Sicilia Convention Bureau.

“L’idea è in sé semplice, ma nel contempo geniale – dice il presidente di Sac, Salvatore Bonura –. Tutto ruota attorno all’esigenza di fare sistema serve coinvolgere altri “attori”, come i ristoratori e le società di noleggio delle autovetture, per far sì che le offerte siano sempre più appetibili”.

Secondo l’ad della società di gestione dell’aeroporto di Catania, Gaetano Mancini  “la Sac ha chiaramente l’interesse di intercettare il traffico passeggeri in entrata verso la Sicilia, nella certezza che la sua crescita significhi la crescita dell’intero territorio e una occasione di sviluppo vero”.

Il presidente della Camera di commercio di Siracusa,  Ivanhoe Lo Bello, ricorda che l’idea  si è sviluppata inizialmente a Siracusa, ma man mano si è allargata e oggi riguarda l’intera Isola, perché, sia chiaro, il brand importante è “Sicilia”.

“Paga – dice – il know how e pagano le partnership importanti, come quelle con Vueling e Volotea, con l’obiettivo di ribaltare il trend che in Sicilia vede il calo invernale dei visitatori”.

Per le compagnie sono intervenuti Massimo Di Perna (Vueling) e Valeria Rebasti (Volotea) che hanno espresso apprezzamento per l’iniziativa.