Vittoria doveva essere e vittoria è stata, anche se il Catania è riuscito a trasformare una partita facile nell’ennesima gara di sofferenza. Il Catania vince 2 a 1 di Rieti contro la Lupa Castelli Romani, rischiando di pareggiare una partita dominata in lungo e in largo. Una gara agevole che una banale distrazione poteva trasformare in un incubo. Il Catania, però, fortunatamente può contare su Calil, un giocatore di un’altra categoria, assoluto protagonista con due gol.

“Stavamo attraversando un momento difficile, anche mentalmente – ha detto l’attaccante brasiliano a fine gara -. Avevamo bisogno di sbloccarci. Siamo consapevoli della nostra forza, ma quando le cose non girano per il verso giusto diventa molto difficile. E’ una vittoria che ci da morale per andare al Massimino e continuare la nostra cavalcata”.

Fredda l’analisi del tecnico Pippo Pancaro che tuttavia non nasconde la soddisfazione per i tre punti dopo un digiuno di vittoria lungo un mese: “Ci mancava, mancava ai nostri tifosi che anche oggi per tutta la partita ci hanno sostenuto, soprattutto quando siamo andati sull’uno pari. Onestamente dal punto di vista delle prestazioni posso rimproverare poco a questi ragazzi. Anche oggi abbiamo messo in campo tutto quello che avevamo”.

Il Catania continuano a navigare sulla parte destra della classifica e la conferma delle penalizzazione (per il caso Treni dei Gol) certamente non aiuta: “Noi dobbiamo mantenere grande equilibrio – ha aggiunto Pancaro  -la classifica, l’ho sempre detto, la guarderò a febbraio. Non ci dobbiamo far distrarre da quello che succede fuori dal campo”.