Ho scritto, riscritto ma ancora non vedo nessuna risposta.

Vi spiego. Nel cimitero di Palermo dei Rotoli molto tempo fa è caduto un grande masso dalla montagna; ci credo poco che sia precipitato da lì, anche perché non si notano nella parte sottostante lesioni negli alberi o altro, ma di sicuro ha danneggiato una costruzione dove lateralmente è sepolto Salvatore Lannino.

La famiglia, anche se da molto tempo chiede aiuto, è costretta a pregare per la persona cara da lontano. Non soltanto lei, ma tutte quelle che non possono andare nelle proprie sepolture.

Il Comune è disposto a pagare i danni ma la Protezione Civile ha collocato un cartello con su scritto: “Vietato passare per pericoli di frane“.

È passato già qualche anno, ma si leggerà ancora per molto, oppure qualcuno riuscirà a risistemare il tutto, lo spero.

Anche perché la gente quando deve seppellire i propri cari spende tanto; i responsabile del cimitero, invece, non hanno provveduto a sistemare il danno.

È una vergogna non aiutare chi piange i loro cari.

Domando: Se in questi posti fosse sepolto qualcuno a voi caro, avreste fatto di tutto per sistemare le cose?

Foto: Giuseppe Romano.