Si può avviare il percorso per il riconoscimento dell’IGP al cioccolato di Modica”.

La tanto attesa notizia è arrivata da lontano, ieri, in videoconferenza da Bruxelles, direttamente dal parlamentare europeo Giovanni La Via.

Nel protocollo 510 del regolamento che disciplina il riconoscimento dei prodotti IGP – ha continuato La Via – è stato inserito anche il cioccolato. La proposta della Commissione è stata accolta senza particolari problemi  mentre a gennaio sarà ufficializzato il tutto”.

Il processo per l’attribuzione del marchio al cioccolato modicano potrebbe quindi concludersi in qualche mese. Adesso, però, la parola spetta al Ministero delle Politiche Agricole che, comunque, ha già dato buone assicurazioni in merito.

Un risultato importante, quindi, a conclusione della manifestazione dedicata al cibo degli dei. “Riuscire a ricevere l’IGP – ha commentato il sindaco di Modica, Antonello Buscemasignifica premiare tutti coloro che vi hanno lavorato nel corso degli anni. È un riconoscimento importante che non può non farci onore”.

Dello stesso parere anche il presidente della Provincia di Ragusa, Franco Antoci, che ha sottolineato come “oltre alle peculiarità paesaggistiche, architettoniche e storiche, il nostro territorio può vantare una grande tradizione enogastronomica conosciuta in tutto il mondo”.

Una svolta decisiva, quindi, in questo percorso che aveva già fatto perdere le speranze: il Consorzio di Tutela, tramite il presidente e il direttore, rispettivamente Tonino Spinello e Nino Scivoletto, ha espresso la sua soddisfazione “dopo un anno di lavoro intenso”.

Non dimentichiamoci, però, di chi, da quasi 30 anni, contribuisce e ha contribuito a far conoscere il nostro cioccolato in tutto il mondo, diventando un punto di riferimento per il percorso produttivo e per la qualità.