Il Comune di Palermo ha avviato le procedure per contestare l’assenza dal posto di lavoro ai 16 operai del Cimitero dei Rotoli di Palermo.

E’ stata inviata la contestazione a cui i dipendenti dovranno rispondere motivando la mancata presenza. Si avvia così il procedimento che potrebbe portare al licenziamento dei giardinieri che ieri avrebbero dovuto ripulire 24 ettari del cimitero dalle erbacce in una settimana.

Nel corso di una verifica da parte dei funzionari comunali sarebbe emerso che nella sola mattinata era stato ripulito un solo campo. “Troppo poco – dicono dal Comune – Gli operai hanno riferito che erano in pausa pranzo. Una giustificazione che non regge visto che erano le 11 circa quando l’assessore Luciano Abbonato è arrivato al cimitero”.

Secondo un agricoltore per ripulire dalle erbe 24 ettari di campo con 22 persone basterebbero 3 giorni. Tanto ci si mette in campagna.