Il Palermo ottiene allo stadio Adriatico di Pescara il suo 17esimo successo stagionale e consolida sempre più la leadership della classifica. Sono 59 i punti totalizzati dalla squadra di Beppe Iachini che resta a +9 dall’inseguitrice Empoli e a +11 dal Lanciano che occupa la terza posizione. Decisvo anche oggi l’attacco spumeggiante dei rosanero a segno nel primo tempo con Dybala e nella ripresa con Belotti appena entrato, che ha ristabilito il vantaggio dopo il momentaneo pari di Mascara (1-2 il finale).

Il tecnico contro gli abbruzzesi si affida al classico 3-5-2, conferma in attacco la coppia argentina Dybala-Vazquez mentre a centrocampo e in difesa le novità rispetto al match contro il Brescia sono: Pisano e Milanovic. Cosmi si affida al 3-4-2-1, con Politano e Ragusa a supportare l’unica punta Sforzini.

Il Palermo parte forte e al 12′ è già in vantaggio. Pisano scodella al centro la sfera, dopo un rimpallo Barreto la controlla e serve centralmente Dybala che infila Pelizzoli all’angolino portando in vantaggio i suoi. Terza marcatura stagionale per la Joya argentina.

I padroni di casa non reagisco, anzi è Barreto ad avere una buona chance su un suggerimento di Vazquez, ma il capitano non riesce a concludere. Due minuti più tardi un potente tiro di Dybala dai venti metri termina alto.

Nella ripresa Cosmi prova a mischiare le carte. Entrano Cutolo e Mascara. E proprio l’ex Catania alL’11’ trova il pari di testa infilando Sorrentino.Il gol rivitalizza i padroni di casa che aumentano la pressione ma il Palermo è bravo a contenere le avanzate avversarie. Iachini fa rifiatare l’attacco cambiando gli interpreti: entrano Lafferty e Belotti al posto di Dybala e Vazquez. Al 25′ paura per Maresca che è costretto a uscire dopo un colpo alla nuca. E proprio sull’angolo che segue le sostituzioni, il “Gallo” rialza la cresta, portando in vantaggio i suoi grazie ad un imperioso stacco di testa.

Nei quattro minuti di recupero il Palermo riesce a respinge le offensive avversarie e a portare a casa il quarto successo di fila.