Nel 2013 Palermo ospiterà il Gay Pride nazionale. L’Assemblea nazionale gay, lesbiche e transessuali, riunita a Roma in data 15 settembre 2012, ha infatti accolto la candidatura del capoluogo siciliano quale sede del Pride nazionale 2013. La conferma ufficiale è arrivata stamane da parte delle associazioni Agedo, Arcigay, Arcilesbica, Certi Diritti, Famiglie arcobaleno, MIT.

“Per la prima volta nella storia, il Pride nazionale si spinge così a sud, a testimoniare il suo poderoso messaggio di libertà , eguaglianza e democrazia e a raccogliere l’entusiasmo e la spinta al cambiamento e all’innovazione di tutto il Paese, da parte di una città straordinaria come Palermo”, si legge in una nota di Arcigay Palermo.

“Nell’apprezzare la proposta nei suoi contenuti politici ed organizzativi, riteniamo – conclude l’associazione – che la centralità e l’attualità sociale, politica e culturale dei temi suscitati dal progetto di Palermo Pride 2013, conferisca alla manifestazione per l’orgoglio omo/transessuale e per i diritti civili, un assoluto e irrinunciabile rilievo nel quadro del dibattito politico nazionale”.

All’ultima edizione del Palermo Pride, tenutasi il 23 giugno scorso, hanno partecipato oltre 40mila persone. Un dato sottolineato anche dal sindaco Leoluca Orlando, che intervenendo a conclusione della manifestazione aveva proprio ribadito l’importanza della candidatura di Palermo al pride nazionale.

“Questa città – ha detto il sindaco – che nel tempo ha imparato ad accogliere e valorizzare le diversità lo merita, perché Palermo sta dando un segnale importante di legalità del diritto in un Paese in cui si fa fatica ad ottenere ciò che dovrebbe spettare a ciascuno di noi”.

ve.fe