L’Accademia di Svezia sta assegnando i Premi Nobel che sono generalmente assegnati in ottobre. La cerimonia di consegna dei premi si tiene a Stoccolma presso il Konserthuset(“Sala dei concerti”) il 10 dicembre, anniversario della morte del fondatore, con esclusione del premio per la pace che si assegna anch’esso il 10 dicembre, ma a Oslo.

Il premio fu istituito in seguito alle ultime volontà di Alfred Nobel (1833-1986), chimico e industriale svedese inventore della dinamite e della balistite .La prima assegnazione dei premi risale al 1901 quando furono consegnati il premio per la pace, per la letteratura, per la chimica, per la medicina e per la fisica. Per la Chimica, qust’anno il Premio è stato assegnato a Thomas Lindahl (svedese), Paoul Modrich (americano),Aziz Sancar (turco).

Tutti e tre, ognuno per proprio conto hanno scoperto che il DNA non è immutabile, come si credeva, e hanno trovato come le cellule lo riparano quando è danneggiato. Si potranno risolvere tanti danni al nostro corpo ma siamo ancora lontani dal poterlo realmente fare. Bisogna stare attenti, perché tutto ciò che riguarda le mutazioni del DNA è estremamente delicato anche se, senza di esse, non ci sarebbe stata l’evoluzione. Ma attenti: oggi si capisce come va fatto l’attrezzo per riparare i danni del DNA ma questo non vuol dire saperlo costruire.

Un’applicazione delle scoperte fatte dai chimici vincitori potrebbe essere proprio applicata non per riparare ma per distruggere le cellule cancerogene. Infatti, per farle morire basterebbe inibire in queste cellule proprio i meccanismi di riparazione dei danni.Sono argomenti complessi, considerato che nel nostro corpo, ogni giorno, si verificano centinaia di migliaia di mutazioni, di cui alcune dannose, altre che, se perfezionate, potrebbero portare a delle conquiste per la specie. Oggi sarà nominato il Nobel per la Letteratura, seguito, domani, da quello per la Pace, lunedì prossimo sarà la volta di quello per l’Economia.

La consegna avverrà a Stoccolma e Oslo il 10 dicembre. La favorita per la Letteratura è la scrittrice bielorussa Svetlana Alexievich, costretta ad abbandonare il suo paese perché perseguitata dal Regime, autrice di “Preghiera per Cernobyl”. L’unico nome in corsa per l’Italia è quello di Umberto Eco. Tra gli italiani l’ultimo Premio Nobel fu vinto, nel 1997, da Dario Fo. Certamente oggi sappiamo molto di più sulla Molecola della Vita.