Del talento di Roberto Lipari si sono accorti anche a Milano: il Laboratorio Artistico Zelig di Viale Monza, lo storico locale dove è nato il programma televisivo comico di punta delle reti Mediaset, ha aperto le sue porte al giovane palermitano e ai suoi brillanti monologhi.

Dopo aver sostenuto con successo i provini a novembre, davanti agli autori designati dalla direzione artistica di Zelig, Roberto Lipari è stato scelto per il famoso “laboratorio”, fucina di tanti comici nazionali di successo e “anticamera” del fortunato programma Tv di Canale 5. Così dai palchi del Teatro Al Convento, della “Carovana Stramba”, del Palab e delle piazze siciliane, il ventiquattrenne di Palermo volerà in Lombardia per prepararsi al grande salto.

I Laboratori Zelig sono l’officina, la palestra, dove gli artisti di domani testano sketch inediti davanti ad un pubblico vero ed esigente. Qui hanno preso vita molte idee e molti personaggi come i gangster Gin e Fizz di Ale e Franz, le poesie di Flavio Oreglio, l’ipnosi di Leonardo Manera e tanti altri.

“Quando sono salito per la prima volta sul palco dello Zelig ho provato una grande emozione – racconta il comico ventiquattrenne – Ero lì, nello stesso teatro calcato da tutti i più grandi, e facevo quello che mi piace di più. Le gambe però non tremavano, forse perché dopo averlo visto mille volte in tv, quel palco quasi lo conoscevo a memoria. Quando si viene apprezzati fuori dalla propria terra c’è anche un piacere diverso, perché sai che in qualche modo rappresenti la tua città. Adesso cercherò di imparare il più possibile da questa esperienza, sperando di poter seguire le orme di altri grandissimi comici di Palermo”.