Il Palermo rimedia una sconfitta al Bentegodi contro il Chievo di Maran Per 1-0. Gli attaccanti rosanero non riescono più a segnare e la difesa scricchiola con Andelkovic in giornata no. Novitá di modulo per i rosanero. E’ 4-3-2-1 per il Palermo con Vitiello, Terzi, Andelkovic e Daprelà che formano la linea difensiva. In avanti Dybala sostenuto da Quaison e Vazquez.

Il match si accende subito con Meggiorini che prova un tiro che termi a sull’esterno della rete. Dybala prova a replicare, ma la conclusione termina alta.

L’argentino si riscatta al 13′ ma un grande intervento di Bizzarri nega il gol ai rosanero. Sul capovolgimento di fronte straordinaria uscita di Sorrentino su Meggiorini lanciato in rete.

L’attaccante di Maran è scatenato e per poco non riesce a beffare Sorrentino dopo un tiro deviato da Vitiello.  El Mudo poi sale in cattedra e prova ad accendere Dybala, ma il connazionale manca l’appuntamento con il gol. Quando il primo tempo sembrava volgere al termine un numero del solito Meggiorini libera Paloschi che al 37′ non sbaglia e porta in vantaggio i suoi.

Nella ripresa clamoroso rigore sbagliato da Paloschi che calcia alto dopo un tocco di mano ingenuo di Andelkovic. Iachini suona la carica e inserisce Belotti, Rispoli e Lazaar, ma i rosa si svegliano solo all’ 82′ con l’ennesima traversa di Franco Vazquez.Nel finale altra ingenuità del difensore sloveno che per una trattenuta viene espulso. Nell’ultimo dei quattro minuti di recupero un tiro di Dybala fa la barba al palo. Finisce 1-0 con i Veneti che incamerano tre punti fondamentali per la salvezza.