Il Palermo torna al successo dopo tre sconfitte di fila. Devastante in contropiede la squadra di Iachini non ha concesso scampo all’Udinese oggi in bambola. Con due gol nel primo tempo e uno nella ripresa i rosanero portano a casa tre punti preziosi che mettono la parola fine al discorso salvezza.

Bella la prime rete di Lazaar che segna con un gran tiro da fuori area, meno spettacolari, ma frutto di una manovra organizzata e pungente le altre due reti di Rigoni e Chochev, propiziate dal solito mudo Vazquez e da uno splendido assist di Dybala. Positiva anche la prova della retroguardia che oggi non ha concesso sbavature se non per il gol di Di Natale nei minuti finali. Ottima la prova del giovane Chochev che ha rivelato l’infortunato Barreto (impalpabile nelle ultime giornate) così come quella dei due esterni Lazaar e Rispoli che hanno alternato bene la fase offensiva e quella difensiva.

Iachini torna alla difesa a tre con Gonzalez al centro della retroguardia. In avanti i soliti Vazquez e Dybala, mentre a centrocampo Chochev rileva Barreto infortunato. Stramaccioni lancia in avanti il sempreverde Di Natale e Thereau.

I rosanero iniziano in maniera aggressiva e sono padroni del campo. Al 15′ è Lazaar che sblocca il match con un siluro che da 30′ metri beffa Karnezis e si infila sotto l’incrocio dei pali. L’udinese è annichilita dallo svantaggio e Sorrentino e compagni ne approfittano: al 21′ gran giocata del Mudo Vazquez che tiene in campo una palla difficile e lancia Dybala, la Joya serve rapidamente al centro rigoni che firma il 2-0. Sesto gol stagionale per il centrocampista.

La risposta degli uomini di Stramaccioni è timida, anzi è il Palermo a sfiorare il tris con Dybala che centra il palo dopo uno splendido assist di Vazquez.

Nella ripresa l’Udinese entra con un altro piglio e un tiro di Pinzi fa la barba al palo. Al 66′ però arriva il tris grazie ad una azione ben orchestrata da Vazquez che di tacco libera Rispoli che serve un assist vincente a Chochev che firma il suo primo gol in serie A.

Nel finale Rispoli sfiora il 4-0 , ma la sfera termina sul palo e poi i friulani siglano il gol della bandiera con il solito Di Natale servito in profondità da Allan. Finisce 1-3 con il Palermo che sale a quota 38 in classifica, in una posizione che garantirà un finale di stagione di tranquillità.