Il Pd nazionale non nasconde il suo imbarazzo per la bufera che da qualche giorno sta colpendo il governatore siciliano Rosario Crocetta. Il presidente del partito  Matteo Orfini non esclude la sfiducia da parte dei deputati regionali democratici.

“Il segretario regionale del partito non esclude alcuno scenario, compresa la sfiducia, – dice Orfini – concordando la propria azione con Roma”.

“A prescindere dalla telefonata falsa, – spiega il presidente del Pd – stando a quanto dice la Procura, emerge un quadro inquietante di relazioni complicate e pericolose del cerchio magico del governatore”.

Orfini precisa però che il malcontento nei confronti di Crocetta ha radici antiche: “Il Pd siciliano aveva già criticato Crocetta sulle questioni che stanno emergendo” e assicura che all’ordine del giorno per il partito siciliano “c’è proprio questa questione. La discussione riguarda il Pd regionale, che concorderà l’azione con Roma”.