L’Assemblea provinciale del Pd ha approvato, con soli tre voti contrari a fronte di una platea di centottanta votanti, un ordine di giorno con il quale “ha espresso chiaramente la propria posizione nei confronti dell’esperienza dell’amministrazione di Orlando, ritenendola una stagione finita”.

“Sgomberando il campo dalle farneticanti elucubrazioni in merito ad un’eventuale interesse del Pd a poltrone di giunta o di sottogoverno – ha detto il segretario provinciale del Pd di Palermo, Carmelo Miceli – stante l’evidente inerzia e inadeguatezza dell’attuale amministrazione, il Pd è già al lavoro per creare un’alternativa valida alla successione dell’attuale sindaco“.

“Palermo e i palermitani meritano un’attenzione che questa amministrazione non è stata in grado di dare. Bisogna ripartire da un progetto per la città che il Pd sta già realizzando e, che con la collaborazione delle forze migliori, vogliamo che diventi – conclude – il nostro punto di partenza per costruire la Palermo di domani”.