Il mondo politico è tornato a parlare, nelle ultime settimane del Ponte sullo stretto di Messina. Un’opera faraonica che, il premier Matteo Renzi, ha detto, che “certamente si farà” ma “prima di discuterne – ha precisato il presidente del Consiglio – sistemiamo l’acqua di Messina, i depuratori e le bonifiche. Poi faremo anche il ponte, portando l’alta velocità finalmente anche in Sicilia e investendo su Reggio Calabria, che è una città chiave per il sud”.

Prima ancora, a maggio, era stato Ncd a promuovere e far approvare alla Camera una mozione che impegna l’esecutivo a prendere in considerazione l’infrastruttura relativamente all’uso ferroviario. Poi le dichiarazioni di Renzi hanno, naturalmente, scatenato nuovamente il dibattito politico intorno alla realizzazione di questa grande opera ma, al momento nessuno si è chiesto cosa ne pensano i cittadini italini e, in particolare, siciliani.  

Lo ha fatto il team di Change.org che pone tre domande alla cittadinanza che frequenta il famoso sito per le petizioni online: condividi la posizione del governo, credi che la realizzazione sia urgente o al contrario la ritieni inutile? A quale opera daresti la priorità?.

Su change.og esiste già una petizione che invita invece a “Ripristinare l’iter del Ponte sullo Stretto evitando anche la pesantissima penale”, lanciata il 14 maggio scorso dal Comitato Ponte Subito e che ha già raccolto 5.202 sostenitori.

Un dibattito, quello sul Ponte sullo Stretto, che quindi entrerà nel vivo nei prossimi mesi in attesa che la classe politica decida cosa fare una volta e per tutte.