“Siamo in corsa per la salvezza, mancano 4 giornate e abbiamo un calendario tutt’altro che semplice. Dobbiamo affrontare in trasferta la Juventus che non ha ancora vinto lo scudetto e la Fiorentina, impegnata nella rincorsa alla Champions. Poi in casa riceveremo un’altra squadra di tutto rispetto come l’Udinese che si sta giocando l’accesso in Europa League quindi il discorso rimane apertissimo”. Sono le parole del talento sloveno Josip Ilicic che alla Gazzetta dello Sport ha commentato la lotta salvezza che si è accesa in questo finale di campionato.

L’attaccante rosanero ha parlato anche del suo record personale di reti segnate in questa stagione: “Non mi pongo limiti. Sono felice di essere arrivato in doppia cifra e nelle ultime giornate proverò a segnare il più possibile, sperando che siano gol “pesanti”. Il mio procuratore, Amir Ruznic, mi aveva promesso un premio in denaro se avessi raggiunto le 10 marcature stagionali. Con le ultime 2 reti ho superato anche il record di reti stabilito al primo anno in Italia e pure quello nel mio Paese di 9 gol col Lubiana”.

Josip Ilicic ha parlato anche delle voci di mercato che lo riguardano: “Per adesso penso solo alla salvezza. È il bene più importante per noi, per i tifosi e per la città, io a Palermo devo tanto e mi dispiace sentire queste chiacchiere proprio in un simile frangente”.