Sbarcati a Pozzallo, nel ragusano, 153 migranti soccorsi ieri dalla Guardia Costiera nel canale di Sicilia, tra di loro anche cinque donne e un minore. Due uomini sono stati ricoverati a causa della febbre alta, due donne incinte sono state visitate per accertare il loro stato di salute dopo la traversata.

I 153 migranti erano a bordo di due gommoni in difficolta’, distanti tra loro poche centinaia di metri, soccorsi dalla Guardia costiera. Le richieste di aiuto sono giunte tramite telefono satellitare presso la Centrale Operativa di Roma della Guardia Costiera, che ha dirottato un mercantile in navigazione nella zona, la nave Thies Maersk battente bandiera danese.

Giunta sul posto, a circa 30 miglia a nord delle coste libiche, l’unita’ mercantile, assistita da nave Diciotti della Guardia Costiera, ha tratto in salvo rispettivamente 73 e 80 migranti. Poi si e’diretta nel porto di Pozzallo.

(foto d’archivio)